UK e la povertà dei bambini a scuola

UK e la povertà dei bambini a scuola

Le vacanze scolastiche non sono per tutti. Nel Regno Unito è in aumento il numero dei bambini che durante il periodo delle vacanze scolastiche soffrono la fame, a causa delle difficoltà economiche della propria famiglia.

Un allarme che è stato lanciato dall’Unione Nazionale degli Insegnati e confermato dalla Chiesa con un aumento delle richieste di aiuto da parte di numerose famiglie britanniche alle Banche del Cibo.

I dati resi pubblici dal Trussel Trust Foodbank (Associazione che si occupa di aiutare le famiglie in difficoltà) parlano di oltre il 13% di bambini inglesi dimagriti dopo il periodo di vacanza.

Le 6 settimane trascorse senza i pasti gratuiti della mensa scolastica sono la causa principale del loro dimagrimento e impoverimento della salute sia fisica sia mentale. La colpa è dovuta alla crisi economica, al taglio dei benefit e anche del lavoro flessibile (Si lavora a ore in molti posti) dei genitori. Lavori mal pagati che non danno la garanzia di giungere alla fine del mese.

Sempre secondo la ricerca condotta dal Trussel Trust Foodbank Network quasi il 19%, delle famiglie inglesi fatica a mettere in tavola i 3 pasti principali e il 39% degli insegnati ritiene che sia giusto creare club estivi (Con relativo pranzo) per cercare di venire incontro a quelle famiglie bisognose.Mensa_Scolastica_UK

Nel Regno Unito le vacanze pasquali durano 2 settimane e le preoccupazioni degli insegnati e dei professori sullo stato dei propri alunni non sono da sottovalutare.

Al termine di un convegno, i docenti inglesi hanno lanciato la proposta per rivedere lo schema di intervento durante il periodo delle vacanze, chiedendo anche la distribuzione di pasti ai bambini che normalmente li ricevono gratuitamente dalla scuola.

Durante il periodo pasquale, nella sola Londra le richieste di aiuto alle Banche del Cibo sono aumentate del 21%.

Il Governo di Sua Maestà Britannica non ha perso tempo e attraverso il Ministero dell’Istruzione ha dato l’annuncio di aver messo a bilancio la cifra di 10 milioni di sterline per aumentare ulteriormente il pre-scuola con l’aggiunta della colazione per tutti i bambini svantaggiati e così dal 1° settembre circa 1600 scuole di ogni grado e ordine potranno aiutare quei bambini.

Pubblicato in precedenza su Verosimilmente Vero Blog

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.