Kamala Harris a rischio diritti LGBT+ con Amy Coney Barrett

Kamala Harris a rischio diritti LGBT+ con Amy Coney Barrett
Kamala Harris a rischio diritti LGBT+ con Amy Coney Barrett

Kamala Harris, candidata Dem alla Vicepresidenza statunitense mette in guardia sulla nomina a Giudice della Corte Suprema di Amy Coney Barrett

In questi giorni al Senato degli Stati Uniti d’America la Commissione Giudiziaria sta tenendo le udienze per l’approvazione della nomina all’interno della Corte Suprema del Giudice conservatore e di destra, Amy Coney Barrett. La Barrett è stata nominata per quella carica il 26 settembre scorso dallo stesso Presidente Donald Trump.

Se sarà confermata alla carica di Giudice della Corte Suprema, la Barrett andrà a sostituire l’ex Giudice Ruth Bader Ginsberg, deceduta dopo una lunga malattia il 18 settembre scorso, che ha fatto la storia grazie alla sua attività in favore dei diritti delle persone LGBT+, dei lavoratori e delle donne.

Leggi anche >>> Le Pussy Riot ‘festeggiano’ Putin issando le bandiere Rainbow

La Vicepresidente del candidato Democratico John Biden, la Harris, ha avvertito che quei diritti sono a rischio. Secondo lei, il Presidente Trump avrebbe scelto la Barrett con l’intento di annullare quanto fatto dal Giudice Ruth Bader Ginsberg in materia di diritti civili. Durante la sua udienza davanti alla Commissione Giudiziaria del Senato, la Harris ha incentrato il suo discorso sulla minaccia nei confronti dell’Affordable Care Act (la riforma sanitaria voluta dall’ex Presidente Obama).

Inoltre la Harris ha dichiarato che: “I Repubblicani hanno finalmente capito che l’Affordable Care Act è troppo popolare per essere abrogato al Congresso. Quindi ora stanno cercando di aggirare la volontà degli elettori e di far fare il lavoro sporco alla Corte Suprema”. Ecco il motivo della nomina di Amy Coney Barrett.

Leggi anche >>> Michael Gunning: “Giamaicano, nero e gay: nuoto contro i pregiudizi”

Non si tratta solo dell’Obamacare (Affordable Care Act) ma anche di vedere cancellati diversi diritti civili, conquistati appunto attraverso la stessa Corte Suprema come precisa Kamala Harris.

Ovviamente c’è di più in gioco. Nel corso della nostra storia, gli americani hanno portato casi all’attenzione della Corte Suprema degli Stati Uniti in merito alle battaglie per i diritti civili, per i diritti umani e per una giustizia più equa”.

Kamala Harris (Candidata Vicepresidente Dem USA2020)

I sondaggi per le elezioni presidenziali USA2020 che si terranno il 3 novembre prossimo (molti cittadini statunitensi hanno già votato attraverso il voto via posta), danno come favoriti i candidati Dem, Biden e la Harris. I sondaggi mettono Biden al 51,7% contro il 41,9% di Donald Trump. Si gioca tutto all’ultimo istante, e visto il fallimento dei sondaggi nelle precedenti Presidenziali, in cui tutti davano fuori corsa Trump, dovremmo attendere l’esito ufficiale che uscirà dalle urne il 3 novembre prossimo.

Leggi anche >>> Idaho, ‘John Doe’ contro i ‘crimini contro natura’

Suggerisci una correzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.