Ciclismo Fabio Aru: “Niente Mondiale”

Ciclismo Fabio Aru: “Niente Mondiale”

Ciclismo Fabio Aru: “Niente Mondiale”

Niente mondiali di ciclismo per il Cavaliere dei 4 Mori, Fabio Aru. Alcuni giorni fa Davide Cassani Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Ciclismo aveva dichiarato che tra gli 8 atleti che sarebbero stati convocati per il Mondiale di Ciclismo a Innsbruck ci sarebbe stato anche Fabio Aru.

Oggi la conferma dell’esclusione del Cavaliere dei 4 Mori dal Mondiale.

Decisione presa di comune accordo con lo stesso Fabio Aru ed è sempre il ciclista azzurro (Attraverso il suo profilo Instagram) a spiegarne la ragione: “Nelle ultime settimane e nelle recenti gare ho cercato di fare del mio meglio per dare segnali significativi, in vista del Mondiale. Purtroppo, la mia condizione non è quella che vorrei e, con ogni probabilità, non mi consentirebbe di onorare al meglio la convocazione in Azzurro. A malincuore, dopo essermi consultato con il commissario tecnico Davide Cassani, ho preso la decisione di rinunciare alla convocazione della Nazionale Italiana per i Campionati del Mondo di Innsbruck. È una scelta sofferta ma basata sul mio amore e rispetto verso la Maglia Azzurra. Credo sia giusto lasciare spazio a chi, in questo momento, può contare su una condizione migliore. Auguro il meglio ai miei colleghi che cercheranno di tenere in alto i colori dell’Italia sul tracciato di Innsbruck”.

Un arrivederci di Aru alla maglia Azzurra

In questo periodo la forma fisica di Fabio Aru non è delle migliori come visto al Giro d’Italia 2018 e alla Vuelta 2018 dove il giovane ciclista sardo è stato vittima di un brutto incidente, cadendo a 70 Km/h.

Fortunatamente nulla di grave, solo qualche escoriazione alle gambe e braccia e al gluteo destro. Incidente che non gli ha impedito di terminare la tappa tra dolori, rabbia e tuta strappata come il campione che è.

Siamo sicuri che si tratti di un periodo ‘No’ e siamo certi che dopo questa pausa, il Cavaliere dei 4 Mori tornerà più forte di prima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.