In periodo di furia iconoclasta inaugurata statua di Lenin

In periodo di furia iconoclasta inaugurata statua di Lenin
In periodo di furia iconoclasta inaugurata statua di Lenin

In periodo di furia iconoclasta inaugurata statua di Lenin. A Gelsemkirchen in Germania (Una volta Germania dell’Ovest) il 20 giugno scorso è stato inaugurato un monumento dedicato niente meno che al rivoluzionario e padre fondatore dell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche Vladimir Ilic Ulianov conosciuto al mondo con lo pseudonimo di Lenin.

Potrà sembrare strano, visto l’incendio iconoclasta che sta divampando in tutto il mondo con monumenti e statue considerate scomode e razziste demoliti e vandalizzati dai manifestanti del movimento anti razzista internazionale. Anche in Germania è stato segnalato un atto vandalico contro il monumento dedicato al primo cancelliere tedesco, Otto Von Bismark ad Amburgo. Statua vandalizzata con della vernice rossa.

Il monumento a Lenin, secondo quanto riportato dall’AFP è stato realizzato nell’ex Cecoslovacchia nel 1957 ed è stato voluto dal Partito Marxista Leninista di Germania (MLPD).

L’inaugurazione era prevista per il mese di marzo ma l’emergenza da Covid19 ha rinviato tutto. Ma non solo il Covid19, anche l’amministrazione comunale ha cercato di impedire l’installazione del monumento a Lenin portando la questione davanti al giudice.

Alla fine, il tribunale ha dato ragione al Partito Marxista Leninista di Germania, perché il terreno su cui sarebbe stato installato il monumento era privato.

Suggerisci una correzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.